ESCLUSIONE FINANZIARIA

Il termine è stato usato per la prima volta nel 1995 da Leyshon e Thrift per indicare casi di limitata accessibilità fisica ai servizi bancari. Con Kempson e Whyley (1999), il termine viene impiegato nella sua accezione corrente con cui ci si riferisce alla difficoltà di una fascia della popolazione sempre crescente di accedere ai principali servizi e prodotti finanziari. Oggi, l’esclusione finanziaria è largamente riconosciuta come una delle parti che compongono una più ampia esclusione sociale.

Bibliografia:
LEYSHON A. e THRIFT N. (1995). Geographies of financial exclusion: financial abandonment in Britain and the United States. Transactions of the Institute of British Geographers, New Series, 20, pp.312-341
KEMPSON E. e WHYLEY C. (1999). Kept Out or Opted Out? Understanding and Combating Financial Exclusion. Bristol: Policy Press.

Redattore: Melania MICHETTI
© 2009 ASSONEBB

  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
  • Publication Ethics and Malpractice

Copyright © 2019 ASSONEBB. All Rights reserved.

Menu
×