ENTERPRISE VALUE

Acr.: EV. Lett.: valore dell’impresa. Misura dell’effettivo costo di acquisto totalitario di una società. Costituisce il primo livello da determinare nei processi di valutazione delle aziende, che comprende anche le eventuali quote di partecipazione di terzi. Il secondo livello è il valore della quota liberamente disponibile da parte del venditore (freely traded value), sul quale si pratica, ove esista, uno sconto di commerciabilità (lack of marketability discount) per giungere al terzo livello, il fair market value (equo valore di mercato) e cioè il prezzo su cui convengono definitivamente venditore e compratore. Il concetto di enterprise value è un elemento di diversi multipli di mercato utilizzati nel processo di valutazione nell’analisi fondamentale ed è pari alla capitalizzazione di borsa più i debiti (compresi quelli postergati) meno i valori in cassa ed equivalenti (e, sotto certe condizioni, anche il valore delle attività non pertinenti al core business dell’impresa). Se p.e. la società X ha una capitalizzazione di borsa di 40 milioni di €, debiti in totale per 45 milioni di €, denaro in cassa per 500 mila €, l’EV sarà 40+45-0,5=84,5 milioni di €, che rappresentano l’effettivo costo assunto dal compratore per l’esborso in denaro e per l’impegno a rimborsare i debiti, al netto delle disponibilità in cassa acquisite con l’azienda. L’EV è utilizzato per il calcolo dei rapporti EV/EBIT ed EV/EBITDA, utili nei confronti tra imprese simili per attività. Multipli inferiori sensibilmente per la società X rispetto alle concorrenti denotano che verosimilmente la società X è sottovalutata.

  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
  • Publication Ethics and Malpractice

Copyright © 2019 ASSONEBB. All Rights reserved.

Menu
×