ELCD

Acr. di: Equity-Linked Certificate of Deposits. Particolare varietà di market index deposits introdotti dalla Chase Manhattan Bank sul mercato statunitense nel marzo 1987. Tecnicamente, si tratta di certificati di deposito a tre, sei, nove e dodici mesi, il cui rendimento è agganciato alla performance di un indice di borsa nell’intero arco della loro vita. Analogamente ai certificati di deposito tout court, sono emessi alla pari e garantiscono un tasso d’interesse minimo predeterminato, oscillante tra lo 0% e il 4% in relazione alla propensione al rischio dell’investitore. Accanto a tale componente fissa di rendimento ne è prevista un’altra, di misura incerta e variabile, pari a una certa percentuale dell’incremento dell’indice, ipotizzando che tale incremento si sia realmente verifi cato. Tale percentuale è compresa tra il 25% ed il 75% dell’incremento, in ragione inversamente proporzionale al tasso minimo garantito e direttamente proporzionale alla durata dell’investimento. Manovrando opportunamente le leve del tasso minimo, della percentuale dell’incremento dell’indice di riferimento e della durata. Chase Manhattan ha lanciato sul mercato diversi tipi di ELCD. Solitamente gli ELCD portano la garanzia del FDIC e non sono negoziati sul mercato secondario.

  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
  • Publication Ethics and Malpractice

Copyright © 2019 ASSONEBB. All Rights reserved.

Menu
×