COOPERATIVA SOCIALE

Associazione di persone regolata dalla l. 8.11.1991 n. 381 che ha per scopo di perseguire l’interesse generale della comunità alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini (art. 1). La denominazione sociale, comunque formata, deve contenere l’indicazione di “cooperativa sociale”. L’attività è svolta non profit e con le caratteristiche della mutualità. Nelle cooperative sociali l’attività principale deve svolgersi, secondo la l. 1991/381, in due direzioni: la gestione di servizi socio-sanitari ed educativi e lo svolgimento di attività diverse (agricole, industriali, commerciali o di servizi) finalizzate all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate (cooperative sociali integrate). Si considerano persone svantaggiate gli invalidi fisici, psichici e sensoriali, gli ex degenti di istituti psichiatrici, i soggetti in trattamento psichiatrico, i tossicodipendenti, gli alcolisti, i minori in età lavorativa in situazioni di difficoltà familiare, i condannati ammessi alle misure alternative alla detenzione. Le persone svantaggiate devono costituire almeno il trenta per cento dei lavoratori della cooperativa e, compatibilmente con il loro stato soggettivo, essere socie della cooperativa stessa. Oltre ai soci ordinari previsti dalla normativa vigente, gli statuti delle cooperative sociali possono prevedere la presenza di soci volontari che prestino la loro attività gratuitamente. Questi sono iscritti in un’apposita sezione del libro dei soci. Il loro numero non può superare la metà del numero complessivo dei soci. Ai soci volontari non si applicano i contratti collettivi e le norme di legge in materia di lavoro subordinato ed autonomo, con l’eccezione delle norme in materia di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali. Le cooperative sociali hanno normalmente convenzioni con le pubbliche amministrazioni, al fine di svolgere compiti socio-sanitari ed educativi (assistenza domiciliare anziani o minori) o compiti di reinserimento lavorativo per le fasce deboli (immigrati, tossicodipendenti, disabili). Le cooperative sociali sono fatte rientrare nel terzo settore.

  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
  • Publication Ethics and Malpractice

Copyright © 2019 ASSONEBB. All Rights reserved.

Menu
×