CATTURA E STOCCAGGIO DEL CARBONE (CSC)

Per cattura e stoccaggio del carbone s’intende una tecnica con la quale si confina geologicamente l’anidride carbonica (CO2) prodotta da grandi impianti di combustione. 
Sono state sviluppate tre diverse tipologie di cattura della CO2:
- Direttamente dai fumi di combustione saturi, la CO2 viene assorbita da un solvente chimico adatto ed in un secondo momento separata dal solvente e compressa per poter poi essere trasportata e stoccata. Tale metodologia viene comunemente individuata come post-combustione. 
- Prima della combustione il combustibile e’ convertito in una mistura di idrogeno e anidride carbonica usando un processo chiamato gassificazione. L’idrogeno può essere usato come combustibile per la produzione di elettricità e potenzialmente per alimentare vetture ad idrogeno. 
- Oxy-fuel: l’idrogeno necessario alla combustione viene separato dall’aria prima del processo di combustione, producendo dell’anidride carbonica più concentrata e facile da trattare. 
Il corrente dibattito sulle modalità di cattura e stoccaggio della CO2 è strettamene legato alla perdita di massicci quantitativi della stessa CO2 in seguito ad eventi geologici o una graduale e silente fuoriuscita in atmosfera prolungata nel tempo.

Redattore: Claudio DICEMBRINO
© 2009 ASSONEBB

 

 

 

  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
  • Publication Ethics and Malpractice

Copyright © 2019 ASSONEBB. All Rights reserved.

Menu
×