BANCA DI SVILUPPO

Banca la cui attività creditizia è specificamente indirizzata al finanziamento di progetti infrastrutturali e produttivi, nel settore agricolo e in quello industriale, che rivestono un particolare rilievo nel quadro dello sviluppo economico di determinate aree geografiche. La creazione di banche di questo tipo si è diffusa a partire dalla fine della seconda guerra mondiale, in relazione all’accentuato impegno delle autorità di governo per l’attuazione di politiche di accelerazione economica nelle regioni depresse e nell’ambito degli accordi di collaborazione internazionale per la promozione di iniziative produttive nei c.d. “paesi emergenti”. Le banche di sviluppo, che operano generalmente a medio e a lungo termine, intervengono con i loro finanziamenti in un ambito territoriale ben delimitato. La provvista di mezzi avviene per lo più sui mercati internazionali, consentendo così di attirare in un particolare circuito economico flussi finanziari addizionali. Anche se nella quasi totalità le banche di sviluppo sono sorte per iniziativa di pubbliche autorità e in base ad accordi intergovernativi, esse non sempre assumono carattere di istituzioni pubbliche e al loro capitalepartecipano di frequente anche enti bancari e finanziari privati.

  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
  • Publication Ethics and Malpractice

Copyright © 2019 ASSONEBB. All Rights reserved.

Menu
×