POOL

Da to pool: consorziare, sindacarsi. 1. Accordo stipulato da aziende operanti nello stesso settore o in settori complementari per limitare la concorrenza. L’intesa consiste nel concordare politiche di vendita e rispettive zone, oltre che i prezzi, e mira a determinare una situazione di mercato sostanzialmente monopolistico. Attorno agli anni Venti, inoltre, con tale termine in America veniva indicata l’associazione temporanea di due o più persone che agivano come un gruppo per manipolare il mercato di borsa. 2. Pool ha anche il significato di “fondo”. Si parla così delpool dell’oro (q.v.); del “pool dei dollari”, cioè un fondo di titoli in dollari costituito dai residenti inglesi anteriormente all’imposizione della non convertibilità della sterlina; del “pool dell’uranio”, costituito nel 1970 da Germania occidentale, Olanda e Inghilterra per ovviare alla crisi dell’Euratom; di “pool swap”, il fondo di valute di riserva manovrato dalla BRI per fronteggiare i movimenti dei capitali vaganti. 3. Le banche eseguono operazioni in pool quando intervengono congiuntamente per concedere un finanziamento di entità notevole o per effettuare una massiccia sottoscrizione di titoli obbligazionari emessi da un ente pubblico o da una società privata. L’accordo di pool regola i rapporti tra le banche che intervengono nell’operazione che, di regola, è diretta da una banca, che assume le funzioni di capofila.

  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
  • Publication Ethics and Malpractice

Copyright © 2019 ASSONEBB. All Rights reserved.

Menu
×