PLAN D'ÉPARGNE RETRAITE

Formula per l’accumulazione del risparmio individuale a fini di previdenza integrativa introdotta in Francia nel 1987 ed avviata operativamente nel 1988. Consiste nel versamento periodico, in un apposito conto, di somme destinate all’impiego in prevalenza mobiliare e/o assicurativo. Le somme così accantonate risultano vincolate con il meccanismo dell’agevolazione/ penalizzazione fiscale all’epoca dello smobilizzoin età pensionabile (oltre il sessantesimo anno di età). Tale formula non rappresenta una novità né sotto il profilo della tecnica dell’agevolazione fiscale né sotto quello della tecnica finanziaria (modalità di accumulazione ed utilizzo del capitale), ma rappresenta un elemento innovativo nel contesto istituzionale francese nell’aspetto delle agevolazioni fiscali accordate all’investimento mobiliare finalizzato alla previdenza integrativa individuale. I titolari di un Plan d’épargne retraite possono dedurre annualmente dal reddito imponibile fino a 6.000 franchi se nubili e 12.000 se coniugati, con ulteriori maggiorazioni in caso di figli a carico. La possibilità di godere di tali benefi- ci è subordinata al rispetto di una serie di condizioni afferenti ai seguenti profili: modalità di avvio ed alimentazione del piano; impieghi del piano (almeno il 75% deve essere composto da valori mobiliari quotati presso le borse francesi e, entro certe condizioni, al terzo mercato, ovvero da quote di società e fondi d’investimento cui patrimonio rispetti il medesimo requisito di composizione); modalità di gestione degli investimenti; modalità di uscita dal piano; organismi abilitati all’offerta del piano e modalità per la vendita a domicilio.

  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
  • Publication Ethics and Malpractice

Copyright © 2019 ASSONEBB. All Rights reserved.

Menu
×