CASTELLETTO

Più propriamente: castelletto di sconto. Linea di fido accordata dalla banca al cliente per lo sconto di portafoglio commerciale. Esso deriva il suo nome dal registro o schedario riservato sul quale la banca annota, per ogni nominativo, l’importo del massimo credito accordabile, determinato dal Comitato di direzione (in talune banche, e soprattutto in passato, denominato Comitato di castelletto). Il castelletto di sconto è normalmente concesso in via continuativa sino a revoca e ha carattere rotativo. La cifra di castelletto viene stabilita dalla banca per ogni cliente che necessita di ricorrere in via continuativa allo sconto di effetti; per contro l’operazione concessa in assenza di un castelletto viene denominata sconto isolato, proprio per sottolinearne il carattere occasionale. L’ammissione di portafoglio in supero del limite di castelletto viene chiamata concessione extra, per indicarne la natura eccezionale. Il carico e scarico degli effetti ammessi allo sconto, e la conseguente misura del fido utilizzabile, vengono seguiti contabilmente dalla banca mediante le registrazioni effettuate sulla scheda di castelletto. Il castelletto concesso, anche se comunicato al cliente per iscritto, non comporta l’automatica ammissione allo sconto degli effetti successivamente presentati: l’effettivo rapporto contrattuale sorge, infatti, con l’accoglimento allo sconto degli effetti dopo un esame formale e di merito. Il castelletto viene periodicamente revisionato.

  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
  • Publication Ethics and Malpractice

Copyright © 2019 ASSONEBB. All Rights reserved.

Menu
×