PROPOSTA DI NEGOZIAZIONE

Acr.: Pdn. Ordine di acquisto o di vendita, per conto di terzi o in conto proprio, immesso dagli operatori nei mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana spa contenente i dati e le informazioni necessarie per la sua visualizzazione ed esecuzione. Le Pdn sono definibili come i veicoli che consentono la trasmissione sintetica di informazioni sulle intenzioni negoziali circa quantità, prezzo e altre condizioni contrattuali alle quali effettuare lo scambio. Perciò le Pdn devono contenere almeno informazioni circa lo strumento finanziario da negoziare, la quantità, il tipo di operazione e le condizioni di prezzo. Le Pdn sono ordinate dal sistema (per ogni strumento) in base al prezzo (in ordine decrescente se in acquisto e in ordine crescente se in vendita, in modo che nella parte alta del book siano sempre visibili le migliori condizioni di acquisto, cioè il prezzo più alto e i vendita, cioè il prezzo più basso) e, a parità di prezzo, in base alla priorità temporale determinata dall’orario di immissione. Le Pdn per la contrattazione delle azioni sul sistema telematico, in particolare, si suddividono in Pdn in apertura e Pdn in continua. Durante la fase di prapertura, le proposte di negoziazione possono essere conferite a prezzo di apertura(cioè senza limite di prezzo) oppure con limite di prezzo. Nella fase di negoziazione continua esse possono essere a prezzo di mercato (cioè senza limite di prezzo e quindi da eseguire alle migliori condizioni presenti sul mercato al momento dell’immissione dell’ordine, anche denominate applicazioni) oppure con limite di prezzo. Alle Pdn possono essere associati i cosiddetti “parametri di negoziazione” che specifi cano le modalità di esecuzione delle proposte.

  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
  • Publication Ethics and Malpractice

Copyright © 2019 ASSONEBB. All Rights reserved.

Menu
×