CONTRATTO D'OPERA

Contratto con il quale un soggetto (artigiano, professionista, piccolo imprenditore) si obbliga a compiere, verso un corrispettivo, un’opera o un servizio, con lavoro prevalentemente proprio e senza vincoli di subordinazione nei confronti del committente (art. 2222 c.c.). Si distingue dall’appalto perché l’appaltatore è un imprenditore - non piccolo -che impegna per il compimento dell’opera o per la prestazione del servizio, più che il proprio lavoro, l’organizzazione della sua impresa. Il contratto d’opera si distingue inoltre dal contratto di lavoro subordinato perché il prestatore di opera si obbliga, senza vincolo di subordinazione, ad un determinato risultato e non soltanto a svolgere un’attività lavorativa. Un sottotipo di contratto d’opera è quello che ha per oggetto una prestazione d’opera intellettuale (art. 2230 c.c.). L’obbligazione del professionista viene considerata normalmente come un’obbligazione di mezzi e non di risultato e il suo adempimento viene valutato con minore rigore se la prestazione implica la soluzione di problemi tecnici di speciale difficoltà.

  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
  • Publication Ethics and Malpractice

Copyright © 2019 ASSONEBB. All Rights reserved.

Menu
×