SEDEX

Nome abbreviato del Mercato telematico dei Securitised Derivatives, assunto nell’aprile 2004 dal Mercato telematico dei Covered Warrant (MCW). 1. Mercato regolamentato telematico di Borsa Italiana spa sono negoziati i securitised derivatives, ossia gli strumenti finanziari derivati le cui caratteristiche contrattuali sono incorporate in un titolo negoziabile emesso generalmente da un’istituzione finanziaria. Per derivati si intendono gli strumenti finanziari il cui prezzo dipende dall’andamento di un’altra attività (azioni, indici, tassi di cambio, tassi d’interesse, commodities) che prende il nome di sottostante o underlying. 2. Sul SeDeX sono negoziati i securitised derivatives caratterizzati dalla presenza del cosiddetto effetto leva (leverage securitised derivatives) e i securitised derivatives. I securitised derivatives con effetto leva consentono di impiegare un capitale relativamente modesto per partecipare ai guadagni o alle perdite di variazioni di prezzo dell’attività sottostante in misura più che proporzionale. In questa maniera la performance del sottostante viene amplificata al rialzo (e l’investitore ottiene rendimenti anche molto elevati), o al ribasso (esponendo l’investitore anche alla perdita dell’intero capitale).Gli altri securitised derivatives sono, per capitale investito e rischio, un’alternativa all’investimento nel sottostante. Tra questi rientrano i securitised derivatives che replicano la performance dell’underlying (vantaggiosa in caso di sottostanti altrimenti difficilmente raggiungibili da investitori privati quali ad esempio indici, future sul petrolio, oro o argento) e quelli che permettono strategie di investimento più complesse (p.e. di protezione parziale o totale del capitale investito, oppure per conseguire una performance migliore del sottostante). Le informazioni relative all’andamento delle contrattazioni sono diffuse al pubblico in tempo reale. 3. Esistono quattro segmenti nel SeDeX: a) segmento covered warrant plain vacilla, per i covered warrant che consistono in un’opzione call o put; b) segmento covered warrant strutturati / esotici, per i covered warrant che sono combinazioni di opzioni call e / o put o che incorporano opzioni esotiche; c) segmento leverage certificates, per i certificates che replicano l’andamento dell’attività sottostante permettendo di partecipare, con effetto leva, alla performance dello stesso; d) segmento investment certificates, distinto in classe A (certificates che replicano l’andamento dell’attività sottostante senza incorporare un effetto leva) e classe B (certificates che replicano l’andamento dell’attività sottostante incorporando una o più opzioni aventi carattere accessorio).