ESPOSIZIONE

Posizione di un operatore economico nei confronti di un determinato rischio. Un’impresa, in particolare la banca, è eccessivamente esposta al rischio di insolvenza dei propri debitori, quando abbia concesso credito in misura sproporzionata in relazione alle proprie possibilità e/o quando non abbia selezionato con raziocinio la clientela affidabile (v. fido bancario). Una banca può, più facilmente di altri tipi di imprese, esporsi a rischi di insolvenza dei propri affidati o di richiesta in massa, da parte dei depositanti, del rimborso dei propri clienti. Essa può ridurre al minimo il primo rischio attuando una severa selezione dei clienti e frazionando adeguatamente (v. frazionamento dei rischi), nel loro ammontare e nel settore di destinazione, i prestiti concessi. Il secondo rischio può essere ridotto al minimo, solo quando l’intera popolazione gode totale fiducia nel sistema bancario.