ASSICURAZIONI GENERALI (Enciclopedia)

Assicurazioni Generali è una compagnia di assicurazioni italiana. Dal 1997 si è evoluta in Gruppo Assicurazioni Generali S.p.A., la più grande compagnia di assicurazioni in Italia e una delle maggiori nel mondo.
Nata nel 1831 a Trieste sotto il dominio asburgico, il primo presidente fu Giovanni Cristoforo Ritter de Zahony e la prima sede fu Palazzo Carciotti. Nel 1848 assunse il nome di Assicurazioni Generali e sulle polizze cominciò a comparire il simbolo del leone di San Marco, al posto dell’aquila asburgica.
Nel 1857 le azioni di Assicurazioni Generali furono quotate alla Borsa di Trieste. Nel 1881 si celebrarono i primi cinquant’anni di attività e a Vienna venne costituita Erste Allgemeine, la prima controllata.  Nel 1886, la Direzione Centrale si trasferì nell’attuale sede di Piazza Duca degli Abruzzi. Nel 1900 venne dato il via a un vasto programma d’investimenti immobiliari.
Nel 1918, terminato il primo conflitto mondiale e annessa Trieste all’Italia, Assicurazioni Generali diventa una società italiana e il capitale sociale convertito in lire. Negli anni Trenta, iniziano massicci investimenti immobiliari e agricoli,  viene istituito un reparto elettrocontabile dotato di moderne macchine Hollerith. Con l’inizio della seconda guerra mondiale le Generali perdono i contatti con l’organizzazione del Gruppo nei paesi nemici. Nel 1945 la sede legale è trasferita a Roma e, con la fine del conflitto, si determina la perdita di tutta l’organizzazione e del patrimonio del Gruppo nell’Europa centro-orientale. Nel 1948 riprende l’espansione del Gruppo all’estero. Nel 1966 viene firmato l’accordo di collaborazione internazionale con Aetna, la più grande assicurazione multiramo negli USA. Nel 1971 viene lanciato il nuovo marchio “Generali”. Nel 1984 la prima campagna pubblicitaria viene lanciata sui mass media. Nel 1989 Generali è il primo assicuratore a tornare nell’est Europa tramite una joint venture in Ungheria. Nello stesso anno diventa operativo il complesso di Mogliano Veneto, oggi sede della Direzione per l’Italia. Nel 1990 la sede legale viene riportata a Trieste. Nel 1994 nasce Genertel, il primo assicuratore in Italia via telefono. Nel 1996 nasce il sito www.generali.com. Nel 1997 viene acquisito il controllo dei gruppi AMB in Germania e Migdal in Israele. Nel 1998, con la costituzione di Banca Generali e l’acquisizione di BSI, il Gruppo entra nel settore dei servizi finanziari, con a capo il presidente Alfonso Desiata. Nel 2000 si conclude l’OPAS su INA, mentre nel 2001 viene la Canton Generali China Life Ins Co. Alla presidenza di Gianfranco Gutty (2001) segue quella di Antoine Bernheim nel 2002. Nel 2003, viene lanciato il primo piano strategico triennale, mentre nel 2004 le Generali Properties con City Life si aggiudica la riqualificazione della Fiera Di Milano. Nello stesso anno esce il Codice Etico. Nel 2005 è pubblicato il primo bilancio di sostenibilità. Nel 2006 Generali acquisisce Toro in Italia e crea una joint venture in India con Future Group. Nel 2007 viene festeggiato il 175esimo anno di attività e si stabilisce una joint venture con Gruppo PPF per le attività in Europa centro orientale, che diventa operativa l’anno seguente. Nel 2009 si conclude la fusione con Toro-Alleanza. Nel 2010 Cesare Geronzi è nominato presidente, ma nel 2011 gli succede Gabriele Galateri di Genola.
Da sempre caratterizzato da una forte vocazione internazionale, il Gruppo Generali è un key player nell’Europa Continentale, leader nei canali diretti e nel ramo vita, con presenze di rilievo in tutti i maggiori Paesi. È al primo posto in Italia e al secondo in Germania e Francia. Opera attraverso un approccio multi-brand e multi-local, avvalendosi di una struttra distributiva multi-channel. Il Gruppo, forte di un’esperienza più che secolare, opera in tutti i comparti assicurativi, promuovendo anche esperienze innovative: ne sono esempi l’esperienza di Europ Assistance, leader mondiale nei servizi di assistenza, o, in Italia, Genertel, specialista nella vendita diretta al telefono e via internet. Negli ultimi anni il Gruppo ha accentuato la penetrazione nel settore delle coperture a protezione della persona, della sua capacità di reddito e della tutela del suo risparmio, in particolare attraverso prodotti vita a contenuto previdenziale. In questo campo il Gruppo può anche offrire delle soluzioni particolarmente sofisticate alle imprese multinazionali tramite una struttura specializzata, il GEB (Generali Employee Benefits) che ha sede a Bruxelles. Come già evidenziato, recentemente il Gruppo ha allargato il proprio settore operativo dal tradizionale core business assicurativo all’intera area del risparmio gestito e dei servizi finanziari. In questo processo evolutivo si è dunque scelto di completare l’offerta dando vita ad una propria struttura bancaria, Banca Generali. Contemporaneamente si è cercato di ottimizzare la performance nei confronti con gli investitori accentrando le attività di asset management svolte nei vari mercati in alcune società specializzate, fra loro collegate in una unica rete europea.
Nel 2010 le Assicurazioni Generali, secondo la rivista Fortune 500, si sono posizionate al diciannovesimo posto in scala globale per volume d’affari gestiti. Il top management è attualmente formato da Gabriele Galateri di Genola (presidente, eletto nell'aprile del 2011), Vincent Bolloré e Francesco Gaetano Caltagirone (vice presidenti), Giovanni Perissinotto (Group CEO), Sergio Balbinot (amministratore delegato), Raffaele Agrusti (CFO).
Nel 2012, il Guppo Generali è presente in più di 60 Paesi, con più di 500 società internazionali, oltre 82.000 dipendenti, 65 milioni di clienti in tutto il mondo, una forza di vendita proprietaria di oltre 100.000 unità, oltre € 460 miliardi di assets gestiti e € 28 miliardi in immobili.

Link: Assicurazioni Generali, www.generali.it

Gruppo Generali, www.generali.com

Banca Generali, www.bancagenerali.it