ASSEGNO

Prestazioni economiche di sicurezza sociale (diversa dalla pensione, dalla rendita previdenziale e dall’indennità), che assumono diverse forme, ciascuna con una specifica normativa non riconducibile a una figura unitaria. Si ricordano, p.e. l’assegno ordinario e privilegiato di invalidità corrisposto dall’INPS agli assicurati la cui capacità di lavoro è ridotto in modo permanente a causa di infermità o difetto fisico o mentale a meno di un terzo in presenza di requisiti minimi di assicurazione e di contribuzione; l’assegno mensile per l’assistenza personale attribuito da INPS e INAIL ai propri pensionati che necessitano di assistenza continua; l’assegno familiare assegnato ai lavoratori con carico familiare a integrazione della retribuzione (sostituito oggi dall’assegno per il nucleo familiare); l’assegno per congedo matrimoniale a carico dell’INPS. Altre forme sono l’assegno mensile al personale assente per servizio di leva; l’assegno per disoccupazione tecnologica; l’assegno di natalità; l’assegno una tantum in caso di morte; l’assegno di incollocabilità; l’assegno mensile ai mutili e invalidi civili tra i 18 e i 65 anni; l’assegno di accompagnamento; l’assegno alimentare corrisposto in misura non superiore a metà dello stipendio al dipendente statale sospeso dal servizio; l’assegno vitalizio.