TER

Acr. di: Total Expense Ratio. Ammontare di tutti i costi (commissioni e costi operativi) sopportati direttamente o indirettamente dal risparmiatore su un fondo di investimento espressi in per cento del valore medio di inventario del fondo sull’arco di dodici mesi. Gli elementi da includere nel computo variano da Paese a Paese. In Italia, deve essere reso pubblico ed è fissato dal Regolamento sulla gestione collettiva del risparmio della Banca d’Italia del 14.5.2005, pubblicato su: GU n. 109 del 12.5.2005 che include; le provvigioni di gestione (provvigioni di base provvigioni di incentivo), il TER degli OICR in cui il fondo eventualmente investe almeno il 10% dell’attivo, il compenso della banca depositaria, le spese di revisione del fondo, le spese legali e giudiziarie, le spese di pubblicazione del valore della quota ed eventuale pubblicazione del prospetto informativo e altri oneri gravanti sul fondo (da specificare). Non sono incluse le commissioni di negoziazione degli strumenti finanziari e gli oneri fiscali di pertinenza del fondo, che devono però essere specificate a parte.