QUANTITÀ DELLA MERCE

Entità dei beni che il venditore deve consegnare al compratore. La misurazione della quantità dipende dalla natura della merce negoziata. Si possono avere, infatti, misure di lunghezza, di peso, di volume, convenzionali (p.e. il barile per il petrolio). Si distingue il peso netto (della sola merce) dal lordo (il netto + la tara o peso dell’imballaggio). Il contratto di vendita, quando la merce deve essere spedita via mare, può prevedere il “peso garantito a destino”. In tal caso la “pesa” avviene alla discarica ed il venditore risponde se il peso accertato è inferiore a quello previsto contrattualmente. 1 contratti relativi a “vendite marittime” prevedono anche, per talune merci, l’ipotesi dei cali naturali e di tolleranze di quantità (v. tolleranza di qualità e quantità). Queste ultime conseguono alle necessità di dover subordinare il carico, quando è alla rinfusa, alla capienza della nave o comunque al miglior utilizzo economico del mezzo di trasporto.