NUDA PROPRIETÀ

Diritto che residua sul bene una volta che sia stato costituito sul medesimo diritto parziale di godimento; al nudo proprietario rimane soltanto la facoltà di disporre, mentre il godimento spetta all’altro soggetto. Nonostante ciò, la nuda proprietà deve essere ricondotta nell’ambito della proprietà, la quale, pur essendo privata di alcune facoltà, ha sempre la possibilità di riespandersi in virtù del c.d. principio di elasticità. D’altra parte, poiché il legislatore ha considerato la proprietà come il diritto reale per eccellenza, ogni sua limitazione è ammessa purché il vincolo sia rigidamente limitato nel tempo e nella estensione; e a tale finalità generale rispondono i caratteri di perpetuità, pienezza ed elasticità, assegnati al dominio del proprietario. Da quanto detto derivano vari limiti legali ai diritti su cosa altrui, come quello in base al quale l’usufrutto a favore di persona giuridica non può durare per un periodo superiore ai trent’anni.