NOTIFICA

Formalità di carattere ufficiale attraverso la quale un atto scritto (provvedimento del giudice o documento di una parte) viene portato a legale conoscenza del destinatario, tramite l’ufficiale giudiziario o altri soggetti espressamente designati dalla legge (aiutan- te ufficiale giudiziario, messo di conciliazione), secondo la rispettiva competenza. La notificazione può concernere atti di natura civile, penale o amministrativa. In particolare, nella materia civile, si può effettuare, secondo i casi, secondo varie modalità: dalla consegna in mani proprie del destinatario alla notificazione, per pubblici proclami ecc., ferma la possibilità di eseguirla a mezzo del servizio postale. La noti- ficazione, di norma, viene eseguita consegnando al destinatario una copia conforme all’originale dell’atto da notificare. L’ufficiale giudiziario attesta l’avvenuta notificazione a mezzo di relazione, stesa in calce all’originale e alla copia, da lui datata e sottoscritta. Tale certificazione fa prova fino a querela di falso e la notificazione regolarmente eseguita crea la conoscenza legale dell’atto notificato. Soggetti abilitati a richiederla sono, in materia civile, la parte, il pubblico ministero ed il cancelliere.