MSP

Acr. di: Mercato delle Spezzature. Segmento dell’MTA e del Mercato Expandi sul quale si negoziano spezzature, le quantità di titoli inferiori al lotto minimo (q.v. per l’abolizionedel lotto minimo dal 14.1.2001). cioè all’unità di negoziazione degli strumenti finanziari nei mercati. Prima dell’abolizione del lotto minimo (con decorrenza 14.1.2002) titoli oggetto di negoziazione sul mercato delle spezzature erano le azioni, i warrants, i diritti di opzione, le obbligazioni convertibili ammesse alle negoziazioni nell’MTA o nel Mercato Expandi. Le spezzature che nascevano in un giorno lavorativo venivano riportate al giorno lavorativo successivo. L’abolizione del lotto minimo concerne le azioni. Dopo il 14.1.2002 le spezzature riguardano ancora le obbligazioni convertibili negoziate su MTA o sul Mercato Expandi e i warrant negoziati su MTA al 14.1.2002. Per i titoli di questa specie emessi successivamente la possibilitàdel formarsi di spezzature dipenderà dalla Borsa Italiana spa che si è riservata di stabilire in proposito i quantitativi minimi negoziabili e i suoi multipli nel provvedimento di ammissione. Le spezzature sui titoli obbligazionari non convertibili e di Stato quotati in borsa possono essere trattati anche al di fuori del MSP e sono negoziati dalle banche in contropartita diretta con la clientela. I prezzi sul mercato delle spezzature non sono determinati dall’incontro della domanda e dell’offerta. Gli ordini possono essere impartiti esclusivamente senza limite di prezzo e vengono eseguiti ad un prezzo pari a quello di apertura determinato nel mercato di riferimento, cioè l’MTA o il Mercato Expandi (il c.d. prezzo di esecuzione). Per maggiori dettagli v. spezzatura