MORTGAGE PASS-THROUGH SECURITIES

Categoria di mortgage-backed securities. Derivano dalla formazione di un pool di prestiti ipotecari e dall’emissione di titoli aventi valenze negoziali legate ai flussi di cassa generati dal pool di prestiti sottostante. Tali titoli non rappresentano nuove passività create dall’emittente; quest’ultimo, infatti, si limita a creare “fisicamente” il titolo, il quale rappresenta tuttavia un credito vantato dal sottoscrittore verso un insieme di mutuatariavalere anche sulle relative garanzie (sia quelle ipotecarie che quelle eventualmente offerte da terzi). Essendo il loro profilo economico- finanziario in consonanza con quello dei prestiti sottesi, per ogni pool vengono stabilite una cedola (detta pass-through rate), una data di emissione e scadenza, una serie di date di rimborso. In tal modo il fenomeno dei rimborsi anticipati viene sopportato pro quota dai portatori di titoli, proporzionalmente alla quantità di titoli in portafoglio. L’emittente e terzi soggetti, come agenzie federali e compagnie di assicurazione, possono fornire garanzie addizionali per il puntuale e/o integrale rimborso del prestito e/o dei relativi interessi. Gli emittenti applicano generalmente una commissione di servizio su tali titoli rappresentata dalla differenza fra il tasso da essi riconosciuto e quello dei sottostanti prestiti ipotecari, in contropartita dell’erogazione iniziale del prestito, della gestione dei crediti e degli anticipi effettuati sui ritardati rimborsi. Le emissioni possono essere effettuate in via diretta dal titolare dei prestiti oppure per il tramite di conduit firm create appositamente a tale scopo. Questa circostanza permette l’accesso al mercato secondario anche ad originatori di mutui ipotecari di minori dimensioni e di riunire pool caratterizzati da una maggiore diversificazione geografica.