MITIGAZIONE DEL CAMBIAMENTO CLIMATICO

Tutte le azioni e mezzi in grado di ridurre le emissioni di gas ad effetto serra (GHG) nell’atmosfera e contenere il fenomeno del riscaldamento globale. L’anidride carbonica ad esempio è uno tra i più importanti GHG a causa della quantità immessa e presente in atmosfera pur non avendo il più alto tra i Global Warming Potential (GWP). L’uomo è in grado di influire sulla sua concentrazione in atmosfera modificando l’uso di combustibili fossili ed implementando attività di afforestazione/deforestazione. Le strategie di mitigazione si possono tradurre sia nella riduzione delle emissioni di GHG (o nella fattispecie di carbonio) che nel potenziamento e sviluppo del loro stoccaggio (di carbonio).
Si possono identificare vari canali attraverso cui procedere alla mitigazione climatica come ad esempio lo sviluppo di nuove tecnologie, la riduzione della domanda per beni e servizi emission-intensive, il maggiore utilizzo di tecnologie a basso impiego di carbonio, l’incremento dell’efficienza energetica, il passaggio verso fonti di energia più pulite e la riduzione delle emissioni non-fossil fuel. Le politiche di mitigazione dell’ Unione Europea fissano un target alle emissioni in Europa al fine di mantenere l’innalzamento della temperatura entro i 2°C rispetto ai livelli pre-industriali. Tale target viene generalmente associato ad una concentrazione di diossido di carbonio di 400-500 ppm per volume.


Redattore: Melania MICHETTI

© 2009 ASSONEBB