METODO À LA PARISIENNE

Criterio in base al quale il capofila di un sindacato di garanzia procede all’accollo dei titoli non classati ai partecipanti al sindacato stesso. È così denominato in quanto venne originariamente adottato dalla Banque de Paris et des Pays-Bas. Secondo tale metodo il totale dei titoli non collocati viene ripartito tra i partecipanti in relazione alla quota assunta nel sindacato, indipendentemente dal numero delle sottoscrizioni raccolte da ciascuno di essi. In altre parole, ogni partecipante è responsabile dell’esito del collocamento presso gli investitori finali in misura anche superiore rispetto alla propria quota, secondo uno schema che ricalca quello della responsabilità solidale.