LOTTO MINIMO

Unità di negoziazione degli strumenti finanziari nei mercati. Borsa Italiana spa decide il lotto minimo di negoziazione in ciascun segmento dei mercati che essa organizza e gestisce secondo il criterio di consentire a tutti gli investitori di effettuare le negoziazioni, rispondendo ad esigenze di funzionalità del mercato e di economicità nell’esecuzione degli ordini. Il quantitativo inferiore al minimo è detto spezzatura (v. anche Mercato delle spezzature-MSP). L’ordine di negoziazione per quantitativi pari al lotto minimo o a un suo multiplo è detto proposta di negoziazione intera, quello relativo a una quantità di titoli diversa dal lotto minimo o da un suo multiplo si intende come proposta di negoziazione di spezzature (v. MSP). I lotti minimi sono indicati nel Regolamento dei mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana spa. Il lotto minimo è rappresentato dal numero minimo negoziabile, espresso in quantità, di ogni strumento finanziario nei mercati MTA,MCW e TAH; il valore nominale minimo delle obbligazioni convertibili negoziabili nei mercati MTA, EuroMot; il numero minimo di azioni, warrants e diritti d’opzione, oppure il valore nominale minimo delle obbligazioni convertibili che possono essere oggetto dei contratti a premio negoziati sul MPR. Lotti minimi erano previsti anche per il Mercato ristretto. Dal 14.1.2002 Borsa Italiana spa, adeguandosi alla pratica europea, ha abolito il lotto minimo per le azioni e le quote di fondi chiusi negoziate su MTA, TAH e Mercato ristretto che dunque possono essere negoziate per un quantitativo pari all’unità e ai suoi multipli. Le obbligazioniconvertibili negoziate su MTA o sul Mercato ristretto e i warrant negoziati su MTA al 14.1.2002 continuano a essere trattati per i quantitativi minimi e loro multipli attualmente stabiliti. Per le obbligazioni convertibili e i warrant ammessi alle negoziazioni successivamente al 14.1.2002 Borsa Italiana spa si è riservata di stabilire i quantitativi minimi negoziabili e i suoi multipli nel provvedimento di ammissione. Per il Mercato telematico all’ingrosso dei titoli di Stato (MTS) i lotti minimi sono di € 2,5 milioni per compravendita di titoli, di € 100.000 per operazioni di coupon stripping, di € 2,5 milioni per quelle sul manto (principal stripping).