LIVELLAMENTO DEI CAMBI

Operazione avente lo scopo di portare alla medesima scadenza la divisa che si intende vendere o acquistare ed il cambio, aggiungendo o sottraendo gli interessi per il tempo che intercorre tra le due scadenze in base al tasso ufficiale di sconto della piazza estera (in cui la divisa è pagabile), normalmente indicato sul listino. In detta operazione occorre tenere conto del modo di quotazione: “incerto per certo” oppure “certo per incerto”. Il livellamento può essere effettuato operando sul cambio, sull’ammontare della divisa o sull’ammontare della divisa trasformato in moneta nazionale (controvalore), senza tener conto della diversità della scadenza. Per le piazze quotatrici che hanno l’“incerto”, il procedimento computistico di livellamento naturalmente non muta operando sulla valuta estera, su quella nazionale, o sul cambio; mentre per le piazze quotatrici che danno il “certo”, detto procedimento, se non muta operando sulla valuta estera o su quella nazionale, va però invertito se si opera sul cambio.