LIBRO DEI CONTRATTI DEGLI AGENTI DI CAMBIO

Registro delle scritture relative all’attività degli agenti di cambio. La materiaè stata regolata con il r.d.l. 26.2.1925 n. 176 e il relativo regolamento approvato con r.d. 9.4.1925 n. 376 che hanno stabilito l’obbligo della tenuta di: un libretto in carta libera (carnet) a fogli numerati progressivamente e vidimato in ogni foglio dalla deputazione di borsa, per l’annotazione delle singole operazioni al momento stesso della conclusione; un libro di prima nota, numerato, bollato e vidimato secondo le norme stabilite dal codice civile (artt. 2215 e 2216) per il libro giornale e il libro degli inventari degli imprenditori. Tale libro fa le veci dello speciale libro giornale dei contratti che il codice civile (art. 1760) prescrive per tutti gli altri intermediari; un libro copialettere, bollato e vidimato, per la copia in ordine cronologico dei fissati bollati (v. fissato bollato). È stata, inoltre, prevista da speciali norme la tenuta di particolari libri: infatti, quando sussiste l’obbligo della copertura per i contratti a termine (l. 4.12.1939 n. 1913) l’agente di cambio deve annotare sul giornale degli scarti legali (o giornale dei depositi a garanzia), in corrispondenza ad ogni operazione e in ordine cronologico, gli estremi del deposito ricevuto dal cliente e di quello da lui effettuato alla stanza di compensazione; inoltre, in relazione alle norme riguardanti la nominatività obbligatoria dei titoli azionari, l’agente di cambio è tenuto all’uso del giornale delle autenticazioni delle girate dei titoli azionari (r.d. 29.3.1942 . 239). Su tale libro bollato e vidimato devono essere quotidianamente eseguite le annotazioni relative all’autenticazione della firmadel girante dei titoli azionari oggetto del trasferimento ed al tipo di girata eseguito. (N.B.- In seguito alla l. 2.1.1991 n. 1, istitutiva delle SIM, non vengono più banditi concorsi per agenti di cambio e la professione è destinata a scomparire. Il registro dei contratti deve essere ancora tenuto solo dagli agenti di cambio iscritti nel ruolo unico nazionale a esaurimento).