LEVARE IL PREMIO

Dichiarazione con la quale il contraente a favore del quale è posta l’opzione in un contratto a premio (compratore), si obbliga a dare esecuzione al contratto precedentemente stipulato, trasformandolo da “a premio” in un contratto “a termine fermo”. In risposta premi (che deve essere data dal compratore nel giorno ed entro l’ora indicati dal calendario di borsa), il contraente facoltizzato, se “leva” il premio, nel caso di contratto dont manifesta la propria volontà di ritirare regolarmente in liquidazione i titoli al prezzo convenuto inclusivo del premio; trattandosi di un contratto a premio put o del venditore, il compratore assume l’impegno di consegnare i titoli oggetto della contrattazione al prezzo pattuito al momento della stipulazione del contratto. Nei contratti a doppia facoltà il premio va sempre levato nel senso che non essendo prevista la facoltà di recesso, il datore del premio può solo dichiarare se intende in liquidazione portarsi compratore o venditore dei titoli al prezzo pattuito nel contratto (stellage), ovvero se intende esercitare il diritto di ritirare o di consegnare un quantitativo di titoli multiplo rispetto a quello contratto a fermo (noch del compratore o del venditore).