ISTAT

Abbr. di: Istituto Centrale di Statistica. Istituito con l. 9.7.1926 n. 1162 e ristrutturato dal d.lg. 6.9.1989 n. 322 (in base alla l. delega 23.8.1988 n. 400) che lo ha ribattezzato Istituto Nazionale di Statistica. È persona giuridica di diritto pubblico, ordinamento autonomoe sede in Roma (art. 14 d.lg. 1989/322), organo statistico ufficiale dello Stato sottoposto alla vigilanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Suoi compiti principali sono: predisporre il programma statistico nazionale; eseguire i censimento e le altre rilevazioni affi- dategli; indirizzare e coordinare l’attività del sistema statistico nazionale; assistere tecnicamente gli uffici del sistema statistico nazionale; predisporre nomenclature e metodologie di base (vincolanti) per le classificazioni e le rilevazioni dei fenomeni demografici, economici e sociali; compiere ricerche e studi sulle rilevazioni effettuate; pubblicare e diffondere i dati. Le analisi e gli studi compiuti; mantenere i rapporti con enti e uffici internazionali operanti nel settore dell’informazione statistica; eseguire elaborazioni particolari per conto di enti e privati remunerate a condizioni di mercato (art. 15 d.lg. 1989/322).