INVESTIMENTI FISSI

Investimenti che accrescono la dotazione di beni capitali durevoli, consistenti in impianti o infrastrutture materiali e riproducibili. Sono escluse da questi investimenti le altre forme di impiego del capitale, che possono riguardare sia i beni immateriali (come i brevetti, i marchi di fabbrica, le spese relative all’istruzione e alla ricerca), sia i beni non riproducibili (quali terreni, giacimenti minerari, opere d’arte). Sono, inoltre, esclusi tutti quei beni che, pur avendo caratteristiche analoghe a quelle dei beni capitali, non vengono utilizzati a scopi produttivi (beni di consumo durevole, armamenti e spese militari in genere). Le modifiche apportate a beni capitali esistenti, atte ad accrescere la loro capacità produttiva o a prolungarne la durata d’impiego, vengono talvolta considerate ugualmente come investimenti fissi.