INTESTAZIONE FIDUCIARIA

Tradizionale servizio offerto da una società fiduciaria consistente nell’assunzione della titolarità del patrimonio mobiliare della clientela. L’ente fiduciario, apparendo come intestatario dei titoli affidati in amministrazione, consente al fiduciante di mantenere l’anonimato nei confronti di qualsiasi controparte. Nel momento dell’incasso dei dividendi, però, le società fiduciarie sono tenute a comunicare l’effettiva identità del proprietario delle azioni intestate. Nei rapporti fra privati, la riservatezza assicurata dalla fiduciaria è garantita comunque anche in caso di verifica: solo su mandato del giudice, infatti, possono essere compiuti accertamenti finalizzati alla conoscenza dell’effettiva proprietà dei beni affidati. Nei confronti della pubblica amministrazione, invece, oltre che della Banca d’Italia, della Consob e dell’ISVAP, diverse norme di legge consentono di avere conoscenza delle generalità dei fiducianti; anche la l. 1982/646, contenente una serie di disposizioni sulla ma- fia, autorizza il procuratore della Repubblica ed il questore a chiedere tutte le informazioni necessarie.