INTERESSE CAPITALIZZATO

Compenso maturato in un determinato periodo, portato in aumento del capitale originario, cioè della somma inizialmente posta dal creditore a disposizione del debitore. L’importante effetto che consegue alla capitalizzazione è che da quel momento gli interessi divengono a loro volta produttivi di altri interessi (v. anatocismo; capitalizzazione; interesse composto). La capitalizzazione degli interessi viene normalmente adottata nei rapporti bancari, sia attivi che passivi, variando a seconda dei casi il periodo di scadenza convenzionale ai fini dellacapitalizzazione stessa.