INSUSSISTENZE ATTIVE E PASSIVE

Componente straordinario di reddito che si manifesta al venir meno di un elemento del passivo o dell’attivo. Si ha, p.e., un’insussistenza attivaquando si prescrive un debito sorto in esercizi precedenti: il debito viene annullato contabilmente, mentre la sua contropartita è costituita da un componente straordinario positivo di reddito da inserire nel conto economico. Si ha un’insussistenza attiva anche quando vienemeno la necessità di tenere in bilancio un fondo rischi come passività potenziale o comunque il fondo medesimo è ritenuto eccessivo rispetto al rischio fronteggiato. Un’insussistenza passiva si verifica, p.e., quando si prescrive un credito di esercizi precedenti; in questo caso si procede all’annullamento contabile del credito (voce dell’attivo) a fronte di un componente straordinario negativo di reddito da inserire nel conto economico. Vi possono essere insussistenze attive o passive anche come correzione di errori contabili di registrazione di esercizi precedenti.