INDICATORI AZIONARI MEDIOBANCA

Sistema di indicatori ideato nel 1997 che copre tutti i titoli quotati nel Mercato Telematico Azionario (MTA) e nel Nuovo Mercato (NM) la cui peculiarità risiede nell’aggregazione dei valori dei singoli titoli mediante coefficienti di ponderazione determinati sulla base del solo capitale flottante. Il sistema comprende indici sintetici di prezzo con dettaglio per categoria (prime 30 società, 70 società a media e bassa capitalizzazione, azioni senza diritto di voto) e settore (assicurative, bancarie, industriali, segmento STAR) ed indicatori di mercato che consentono di valutare più compiutamente l’informazione data dagli indici di prezzo, quali l’indice di rotazione, dato dal rapporto tra quantità trattate e quantità flottanti, l’indice di divergenza che quantifica la dispersione dei rendimenti dei singoli titoli intorno alla media del mercato e l’indice di volatilità che misura le oscillazioni dei corsi dei singoli titoli rispetto al proprio trend. La formula di calcolo dell’indice di prezzo è derivata da quella di Paasche, rettificata per tener conto delle operazioni sul capitale intervenute ed i prezzi utilizzati sono quelli ufficiali. Gli indici sintetici di prezzo (calcolati sui corsi tel quel dal 1997, inizialmente con base 2.1.1996=100 e poi ribassati 2.1.2001=100) hanno sostituito il precedente indice campionario di Mediobanca con base 1961=100. Essi sono calcolati anche nella versione cosiddetta “total returns” che corrisponde all’ipotesi di reinvestimento dei dividendi distribuiti.