GUARDIA DI FINANZA

Corpo militare delle Forze armate italiane, dipendente dal Ministero dell’economia e delle finanze che svolge compiti di polizia tributaria e di polizia giudiziaria. I compiti e i poteri di polizia tributaria gli sono attribuiti dalla l. 7.1.1929 n. 4 le relativamente a indagini, accessi, visioni, controlli, richieste di informazioni di competenza dell’amministrazione finanziaria, in specie per ciò che riguarda l’applicazione dei tributi. Sono ufficiali di polizia tributaria gli ufficiali e i sottufficiali e sono agenti di polizia tributaria gli appuntati e le guardie. I compiti e i poteri di polizia giudiziaria gli sono attribuiti dall’art. 57 c.p.p. che adotta la stessa ripartizione tra ufficiali e agenti prevista per la polizia tributaria. Gli ufficiali della polizia tributaria hanno facoltà di procedere a perquisizioni se hanno il sospetto fondato di violazioni di leggi tributarie che costituiscono reato. Ufficiali ed agenti di polizia tributaria hanno anche facoltà di accedere a qualunque ora negli esercizi pubblici e in ogni locale adibito a un’azienda industriale o commerciale ed eseguirvi verifiche e ricerche.