FRANCO DI DAZIO

Impegno contrattuale inserito in un contratto di vendita avente per oggetto una partita di merci provenienti dall’estero. Nel caso in cui ricorra tale clausola la merce si dice franca di dazio o in franchigia, essendo stato il dazio doganale già pagato dal venditore, cosicché nessun onere a tale riguardo grava sul compratore. Si parla, invece, di merce “schiava”, qualora il dazio debba essere pagato dal compratore.