FONDO D'INVESTIMENTO SPECIALIZZATO

Fondo comune d’investimento contraddistinto da una qualche specializzazione. Tale specializzazione può derivare: dal programma di investimento della SGR (tipologia dei valori mobiliari accolti in portafoglio, settori e paesi d’impiego) a cui aderiscono i risparmiatori interessati (specializzazione dal lato dell’attivo); dalle caratteristiche della raccolta che scaturiscono dal conflitto concorrenziale, nel qual caso il gestore si orienta sui bisogni finanziari dei risparmiatori effettivamente contattati tramite la politica distributiva intrapresa (specializzazione dal lato del passivo). Mentre nel primo caso l’orientamento del gestore si esplicita nel prospetto informativo, nel secondo, più probabilmente, la specializzazione non si lega ad indicazioni precise e preesistenti del prospetto, bensì ad indicazioni molto generali. Elemento importante per la definizione di quest’ultimo tipo di strategia è rappresentato quindi dalla predisposizione di una politica dei carichi commissionali legata agli obiettivi, che deve essere in grado di orientare le caratteristiche del risparmio raccolto sulla base delle politiche di investimento che si desidera concretizzare. Sotto un ultimo profilo, la specializzazione dei fondi può derivare da differenze di struttura giuridica e di potenzialità operative da essa determinate.