FINANZIARIA REGIONALE

Si tratta di un tipo di organismo sorto in Italia intorno agli anni Sessanta in forma di società per azioni con l’obiettivo principale di favorire lo sviluppo delle piccole e medie imprese insediate in una data area geografica normalmente coincidente con la regione di operatività della finanziaria o, per le cosiddette società finanziarie interregionali, in un gruppo di regioni limitrofe. Tali società sono di norma assoggettate al controllo degli organi regionali di insediamento ed in alcuni statuti è previsto che la Regione debba detenere almeno il 51% del capitale. Anche in seguito a questo prevalente controllo pubblico, alla finanziaria regionale è di norma attribuito il compito di dare realizzazione attraverso i propri interventi ai piani di sviluppo regionale. Le modalità di intervento delle finanziarie a favore delle imprese assistite variano, in base agli statuti, dalla consulenza nelle operazioni di corporate finance alla concessione di finanziamenti a medio-lungo termine alla prestazione di garanzie fino all’acquisizione temporanea di pacchetti del capitale di rischio delle imprese stesse. Tale elencazione fa presumere che si tratti di organismi che hanno anticipato entro certi limiti il contenuto operativo della merchant bank, In realtà alcune analisi svolte evidenziano che le società finanziarie regionali hanno dato finora un contributo modesto sotto il profilo della ricapitalizzazione e della crescita delle imprese di medio-piccole dimensioni.