FABBISOGNO DI CASSA

Disponibilità di mezzi liquidi necessari a fare fronte ai pagamenti che dovranno avere luogo entro un brevissimo lasso di tempo. È determinabile in base al preventivo di cassa, il quale pone a confronto gli incassi con i pagamenti previsti e la loro somma algebrica col saldo effettivo di cassa iniziale, al fine di evidenziare l’avanzo o il fabbisogno previsti. Di regola ciascuna dipendenza comunica alla direzione centrale i dati del proprio preventivo di cassa al fine di consentire la stesura di un preventivo consolidato, in base al quale sono decise le operazioni di provvista e i trasferimenti di fondi. Il preventivo di cassa prescinde dalle possibilità di realizzi temporanei o definitivi di attività diverse dal denaro, poiché i suoi risultati debbono orientare le decisioni da adottare circa il ricorso alle più pronte e facili fonti complementari di provvista.